Yasim, il Marcio

Uno stalker leggendario, ridotto ormai ad un corpo vuoto, consumato dalla Zona

Description:

2 Strength
5 Agility
1 Wits
1 Empathy

Skills: ?
Talents: ?
Mutations: Tracker, Sprinter, Rot-Eater, Extreme Reflexes, Insectoid
Gear: None

Bio:

Yasim è un trentenne dai tratti magrebini, famoso per essere stato uno dei primi stalkers e, senza ombra di dubbio, il più incosciente e il più abile. Oggi, tuttavia, è tristemente noto come “Il Marcio”: la Zona ha consumato il suo corpo e ormai Yasim passa la sua giornata sdraiato in un vicolo buio, umido e sporco, bevendo le acque putride che scorrono nelle strade e catturando piccoli animali mutati che infestano l’ Arca per sopravvivere. Gli è consentito rimanere nella struttura solo in memoria delle sue imprese e perché, in fondo, anche se nessuno è pronto ad ammetterlo apertamente, Yasim rimane una fonte inesauribile di informazioni sul mondo esterno e, quelle poche volte in cui accetta di essere avvicinato, è oggetto di studio dei chroniclers, essendo l’unico mutante ad essere ancora vivo dopo aver subito ben 5 mutazioni.

Yasim è abbastanza basso per la media dell’ Arca, non raggiungendo il metro e settanta. È incredibilmente agile e le persone che lo hanno visto correre e combattere quando era solo un ragazzo dicono che corra più veloce di un Divoratore e sia quasi intoccabile. Esposto per anni alle tossine della Zona, era diventato pressochè immune agli effetti del Rot, finchè non ha raggiunto il limite che nessun corpo, nemmeno il suo, è in grado di sopportare. Ora il Rot ha consumato il suo corpo e una sola esposizione alle zone infette potrebbe ucciderlo tra atroci sofferenze, motivo per cui si rifiuta di far da battipista a chiunque in quanto, usando le sue parole, “La Zona è imprevedibile: non si può mai dire se un settore è diventato infetto finchè non cominciano a caderti i capelli o inizi a vomitare sangue. E una volta che il Marcio ti infetta ti resta addosso. Prima sulla pelle, poi nel sangue, negli organi, infine nelle ossa. E quando è nelle ossa, basta un solo respiro di quell’aria putrescente per lasciarci le penne”. La sua mente è ormai debole e confusa; passando vicino ai vicoli in cui si riposa, spesso lo si può sentir delirare. A metà tra mito, eroe, rinnegato e pariah, Yasim è uno degli abitanti dell’ Arca più conosciuti e controversi.

Yasim, il Marcio

The Walk of Life Rahgash Rahgash